Indice articoli

Le noci

Le noci sono di forma ovale e ricoperte da una sorta di guscio verde compatto, chiamato mallo.

Per essere consumate hanno bisogno di un periodo di “asciugatura”, ovvero devono perdere la forte umidità accumulata all’interno del mallo. Allo stesso tempo però, non devono  essere conservate troppo a lungo.

Le noci infatti, tendono ad ammuffire e con il passare del tempo tendono ad aumentare la loro oleosità.

Andrebbero quindi consumate fresche al fine di non diminuire la loro digeribilità.


Le noci e i suoi nutrienti.

Le noci sono un frutto oleoso e di conseguenza ricco di sostanze nutrienti. 

Esse contengono il 59 % di grassi, il 24, 5 % di proteine, il 6,8 % di fibre, l’1,1 % di zuccheri, il 4,50 % di acqua, 0,24 % di amido ed il 2,47 % di ceneri.

Sono ricche di  minerali , tra i quali abbiamo: il fosforo, il  magnesio, il calcio, il ferro, il sodio, lo zinco, il rame, il manganese, il selenio e il potassio.  

Le noci contengono anche una buona quantità di vitamine:  A, B1, B2, B3, B5, B6, vitamina C, Vitamina E, K e J.

La vitamina E, caratterizzata da spiccate proprietà antiossidanti, è in grado di tenere sotto controllo i pericolosi effetti di deterioramento senile dei radicali liberi.

Tra gli aminoacidi presenti, uno molto importante è l’arginina, la quale svolge un ruolo importante nella protezione delle arterie e dell’arteriosclerosi.

Le  noci  contengono grassi monoinsaturi appartenenti agli omega 3 e agli omega 6, oltre che ad un alto contenuto di antiossidanti. Per questo vengono loro riconosciute proprietà antitumorali.

Gli omega 3 e 6 inoltre, hanno la capacità di esercitare un controllo sui livelli di trigliceridi e colesterolo nel sangue. 

E’ emerso anche  che il grasso contenuto nelle noci migliora i parametri metabolici delle persone affette da diabete di tipo 2.

Grazie alla presenza di acido alfa-linoleico, appartenente agli omega 3, le noci, infine, hanno proprietà digestive e diuretiche.


Proprietà e controindicazioni.

Le noci sono ipercaloriche: 100 grammi di noci forniscono 650 kcalorie.

L’elevato potere energetico delle noci, se per chi ha problemi di sovrappeso rappresenta un fattore negativo, per gli sportivi può invece rappresentare un elemento molto interessante. L’arginina infatti, ha la capacità di dilatare i vasi sanguigni che portano il sangue ricco di sostanze energetiche ai muscoli, oltre naturalmente all’ossigeno, migliorando di conseguenza le prestazioni fisiche.

Le noci in ogni caso, non andrebbero consumate in quantità eccessiva o al termine di un pranzo abbondante. 

Per godere di tutte le loro proprietà e benefici ne bastano poche al giorno.

In questo modo potremo sfruttarne le proprietà anti anemiche, drenanti, energetiche, lassative, nutrienti, remineralizzanti, vermifughe.

Infine va ricordato che, le noci, sono molto ricche di grassi polinsaturi che aiutano a combattere l’LDL, meglio conosciuto come colesterolo cattivo.


 

Le noci vanno conservate in un contenitore ermetico, in frigorifero o nel congelatore.

Lo strato esterno delle noci è quello che contiene fino al 90% degli antiossidanti. Rimuovere questo strato per il gusto amaro comporterebbe perdere gran parte dei suoi benefici.

Se non amate il sapore potete sbriciolarle in un frullato di frutta e/o verdura, nei dolci o consumarle nelle insalate. 

Se siete soggetti all’ herpes, evitare o limitate il consumo di noci, in quanto i loro alti livelli di arginina possono innescare la comparsa dell’ herpes.